Home        Guarda le immagini della cattedrale e della città        Torna indietro     
____________________________________________________________________________

La Cattedrale di Reims

 

Il 6 maggio del 2011 la Cattedrale di Reims ha celebrato l'ottocentesimo anniversario della sua costruzione. La sera della ricorrenza è stato inaugurato lo show di luci che permette di apprezzare Notre Dame nei colori d'origine. Capolavoro dell'arte gotica, sede delle incoronazioni dei re di Francia è uno dei primissimi monumenti inscritti al Patrimonio Mondiale dell'Umanità dell'UNESCO. Per Victor Hugo, era "fra tutte, la più bella". Questo colosso di pietra e vetro appare davvero impressionante agli occhi del visitatore. La sua costruzione, cominciata presumibilmente nel 1211, comportò tre secoli di lavoro. Decorata da 2.303 motivi scultorei, la Cattedrale di Reims è la sola a possedere angeli dalle ali spiegate. La ricchezza delle sculture della Cattedrale di Reims è rinomata. Nessun artista era mai riuscito a donare altrettanta vita alle sculture. Le celebri vetrate sono state realizzate per la maggior parte nel XIII secolo. Reims è la cattedrale delle incoronazioni. Ventinove re di Francia sono stati incoronati a Reims, tra il 1027 e il 1825, nel primo edificio carolingio o nella cattedrale. I più celebri re del Medioevo: Filippo II Augusto, Luigi IX -San Luigi-, Filippo IV il Bello, Carlo VII, del Rinascimento: Francesco I, dell'epoca classica: Luigi XIII, Luigi XIV, Luigi XV, Luigi XVI e l'ultimo re Borbone della Restaurazione: Carlo X. Dopo essere stata benedetta il 6 maggio 1211 dall’arcivescovo di Reims la cattedrale è sempre stata testimone della Storia francese. Incendiata il 19 settembre 1914 e bombardata per quattro anni, la cattedrale rimase gravemente danneggiata. Nel luglio del 1962, de Gaulle e il Cancelliere Adenauer hanno suggellato, a Reims, la riconciliazione tra Francia e Germania.

  

____________________________________________________________________________
Le immagini sono di proprietà esclusiva di   125f11.com   Stefano Gazzoli Fotografia. Vietata la riproduzione anche parziale.